Aforisma 8

Il finito sta al finito come l’infinito sta all’infinito. Ma l’essere umano è il termine medio!

Annunci

23 Risposte to “Aforisma 8”

  1. Ares Says:

    Ares ^__^

    E’ del cerchio, non avendo inizio e fine, l’infinito in sé

  2. md Says:

    beh, ma anche una retta…

  3. Ares Says:

    Ares ^__^

    E’ della retta, non avendo inizio e fine, l’infinito in sé

  4. Ares Says:

    Ares ^__^

    E’ del punto, essendo inizio e fine, il finito in sé.

  5. Ares Says:

    Ares ^__^

    Sempre caro mi fu quest’ermo colle
    e questa siepe che da tanta parte
    dell’ultimo orizzonte il guardo esclude.
    Ma sedendo e mirando, interminati
    spazi di là da quella, e sovrumani
    silenzi, e profondissima quïete
    io nel pensier mi fingo; ove per poco
    il cor non si spaura. E come il vento
    odo stormir tra queste piante, io quello
    infinito silenzio a questa voce
    vo comparando: e mi sovvien l’eterno,
    e le morte stagioni e la presente
    e viva, e il suon di lei: Così tra questa
    immensità s’annega il pensier mio:
    e il naufragar m’è dolce in questo mare.

  6. Ares Says:

    Ares ^__^

    .. quando t’illudi di di aver chiuso il cerchio, la sorte vuole che tu quel cerchio debba percorerlo eternamente..

  7. Hermes Says:

    … il cerchio non può essere chiuso da chicchessia in quanto è tale (chiuso) in sè per sorte originaria …
    … se tu non sei in movimento stazioni in un suo punto fino a consunzione definitiva…
    … se tu scegli di muoverti troverai un limite nella tua aspettativa di vita …
    … se tu riuscissi a superare la velocità della luce, muovendoti su una retta immaginaria, ti troveresti presto alla tue spalle (è qui che la retta si chiude in un cerchio secondo le indicazioni della fisica relativistica) …
    … “e mi sovvien l’eterno” mi sembra illogico per un artista che scorge solo il nulla nel futuro di ognuno …

  8. Ares Says:

    Ares ^__^

    Ahahahhaha.. grande Hermes!!

  9. Ares Says:

    Ares ^__^

    Caspiterina.. veramente c’e’ una teoria che afferma che una retta.. sia un cerchio?… basta solo percorrerla alla velocità della luce.. quindi l’universo ha forma sferica.. ed e finito?… naaaaaaaaa!! ..

    ..hem.. Leopardi non scorge solo il nulla nel futuro di ogniuno.. e non e’ neanche cosi’ pessimista come lo descriviamo sempre.. lui crede nelle relazioni e nella solidarietà tra viventi, che considera occasioni di vita.. e felicità…

  10. Ares Says:

    Ares ^__^

    md.. perche’ una volta al mese .. non crei dei post Liberi.. cioe’ post dove si puo’ parlare di qualsiasi argomento.. cosi’ se qualcuno ha un’urgenza puo’ scriverla….il titolo potrebbe essere “POST LIBERO”.

    Ci mancherebbe, i tuoi post sono cosi’ vari e ci si potrebbe infilare anche in qualche post “vecchio”… ma poi chi va a leggerlo?.. almeno che non faccia una ricerca particolare… va bè e’ solo una proposta! ^__-

  11. Hermes Says:

    … le ipotesi sull’universo sono tante …. il fisico Paul Davies ne parla nel libro: Dio e la nuova fisica Mondadori 1984 …. molto interessante …
    … su LEOPARDI E. Severino ha scritto: Il nulla e la poesia. Alla fine dell’età della tecnica ….. la lettura consente di capire molte cose …
    …. non sarebbe il caso di esercitare la mente (approccio filosofico)? Per esempio riflettendo sulla questione (question time) seguente: Il nulla è qualcosa ? …
    … aspetto opinioni (dòxa) …..

  12. md Says:

    ah ahi, se qui si scatena un’altra discussione su Severino, l’essere e il nulla non si finisce più…
    @Ares: potrei aggiungere una pagina (in alto a destra) e lasciarla permanentemente libera, però non so se “tecnicamente” sia molto efficace… boh, si può provare

  13. Hermes Says:

    … la domanda non è su Severino o sull’essere ma sul senso del nulla, visto che in informatica viene considerato qualcosa: il valore del campo (memoria) testato da un programma non è noto, quindi ne deduco un certo percorso logico …
    … una discussione può finire prima di cominciare … si può, cioè, arrivare prima di partire … sempre secondo la teoria relativistica …
    … sono d’accordo con Ares sul Post Libero ….

  14. Ares Says:

    Ares ^__^

    Hem..Hermes…non ho capito la questione del campo(memoria) che non sarebbe noto… in che senso.. non e’ noto?.. in informatica tutte le variabili o campi devono essere noti.. anche i campi d’appoggio.. non ho capito..

  15. md Says:

    Il “nulla” non è, e non può essere, semplicemente. Solo l’essere è. E’ necessario che l’essere sia e che il non-essere non sia. Ma noi abbiamo bisogno del nulla, della possibilità della negazione, del vulnus, della ferita, della molteplicità, del movimento… altrimenti, semplicemente, non riusciremmo a vivere. Saremmo come pietrificati.
    Il “nulla” “è” (ma è già contraddittorio dirlo, eppure posso dirlo ugualmente), una funzione logica, un operatore linguistico e del pensiero. Appunto: posso dirlo e pensarlo.
    Sullo spazio libero, sto già provvedendo…

  16. Ares Says:

    Ares ^__^

    Il nulla può essere linquisticamente evocato e puo’ essere pensato.. in astratto… ma.. “non e’ “..

  17. md Says:

    Ora lo spazio è on line, nella pagina “L’altra stanza”

  18. Hermes Says:

    …. esiste nel linguaggio informatico una struttura sintattica che recita:
    SE nel campo X il contenuto = NULL (nulla), allora fai questo, altrimenti fai quello … quindi sapere che esiste il nulla ti consente di fare delle scelte …
    … per Parmenide era così come voi dite …… per Eraclito invece ogni ente non è, in quanto diviene con un processo infinitesimale

  19. Ares Says:

    Ares ^__^

    Ah!.. ok….. chi sa che mi credevo!..

    ..il valore NULL(o low-value).. in informatica.. non e’ esattamente il nulla… ma e’ un valore che e’ infinitamente piccolo.. convenzionalmente assimilabile al nulla… ma di fatto e’ un valore…. ad esempio -99999999.. (dipende da come e’ stata concepita la struttura dati).

    La sintassi del comando e’ NULL… ma il compilatore converte il NULL in un valore (convenzionale) molto piccolo(in esadecimale).

    Se un campo e’ NULL.. vuol dire che quel campo non e’ mai stato aggiornato con un valore superiore a quel convenzionale -9999999999..(lo definisco -999999.. per non complicare le cose, in realtà e’ un valore esadecimale).

    Anche in informatica il nulla non esiste.. esiste una sua proiezione.. un evocazione.

  20. Hermes Says:

    … non intendevo parlare degli aspetti tecnici relativi al software di base (valore esadecimale di un campo con configurazione NULL) …
    … affrontavo la questione da un punto di vista logico-sintattico: se x = null, allora … ovvero se evoco il nulla per decidere un comportamento, vuol dire che scelgo sulla base del non-essere di un ente, inteso come qualcosa che logicamente è … (visto che viene sintatticamente testato) …
    … in realtà intendo sostenere la tesi che il NULLA è e non può non essere …
    se a qualcuno interessa …

  21. md Says:

    ahi ahi, e come la mettiamo col principio di non contraddizione?
    solo l’essere è, il nulla ha a che fare con l’immaginazione umana: immagino che tutto sparisca, quello che ottengo è il nulla. Cosa me ne faccio? Beh, magari lo uso per dividere e smembrare, catalogare, fare a pezzi l’essere, ecc.: il nulla serve il principio di identità: l’ente che è è quel qualcosa che è, cioè NON è tutti gli altri enti.
    Mi pare che su questo abbia ragione Parmenide: o si pensa l’essere, e dunque nient’altro che essere sono tutte le cose (essere uno, immobile, verità non tremante, eterno, ecc.), oppure si deve percorrere la via della sua frantumazione/utilizzazione. O si contempla o si distrugge. Giusto per essere lapidari.
    Ma chissà, forse anche l’essere ha a che fare con l’immaginazione umana…

  22. Hermes Says:

    Ma chissà, forse anche l’essere ha a che fare con l’immaginazione umana…
    … sono d’accordo …. accordo intersoggetivo …. l’essere deve potersi pensare, altrimenti non è… come il nulla del resto … il principio di non contraddizione a me pare estremamente contraddittorio … l’esistenza umana è un sogno, se mi sveglio non esisto …

  23. JA Says:

    Equivoci lessicali. Il nulla (da cui nasce il presente universo spazio-temporale) e il niente, non son la stessa cosa. Nulla è la potenzialità di ciò che non è ancora in atto: essere il non essere (nulla in potenza è il non essere in atto); niente (come il vuoto) è solo un’astrazione spazio-temporale della nostra mente evoluta in questo universo spazio-temporale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: