Aforisma 14/bis

No che non siamo animali, perbacco! Però ci comportiamo da animali. Il nostro problema sta nel credere di esserlo. Ecco perché la nostra umanità finisce per farci orrore. Siamo post-animali che hanno nostalgia della loro animalità. Che è come dire esseri bifronti e ancipiti.
Siamo, di nuovo, degli ibridi nichilisti e bastardi. Anche se in realtà non sappiamo bene che cosa siamo, altrimenti non staremmo qui a chiedercelo.

Annunci

Tag: ,

14 Risposte to “Aforisma 14/bis”

  1. Fabrizio, the wings Says:

    Siamo messi male, ecco…mi sembra proprio che non se ne esca. 🙂

  2. mattia 1^ media rescalda Says:

    secondo me noi siamo animali psicologici perchè di conseguenza alle cose che facciamo ci sentiamo animali .anche se fisicamente potremmo solo essere scimmie noi siamo animali solo nella nostra testa . noi possiamo essere però paragonati ad animali come (es. furbo come una volpe, veloce come una lepre……..) di fatti le favole spiegano il modo di fare di certi animali che è uguale a quello degli uomini !!A VOLTE!! (mai letto fedro???)

    E POI SIAMO MAMMIFERI

  3. md Says:

    Mattia, bentornato!
    “Animali psicologici”, “animali solo nella nostra testa”… interessante… certo, il problema sta tutto nella nostra (illusoria) presa di distanza da quel che siamo fisicamente, biologicamente… ci sta stretto, e allora fingiamo di essere degli animali speciali, “metafisici”…

    (Mattia è una delle “cavie” – a proposito di animali – dei miei esperimenti filosofici nella scuola primaria…)

  4. Aldo Says:

    .. “animali solo nella nostra testa” ..
    Direi: animali, nonostante … la nostra testa.

  5. global orgasm Says:

    siamo una specie di animali, se questo è poco!

  6. Luciano Says:

    Salve.
    Come vedi MD c’è un equivoco di fondo in questa questione. Affermazioni del tipo “animali solo nella nostra testa” oppure “animali nonostante la nostra testa” stanno ad indicare che ancora esiste una sorta di scala gerarchica delle specie viventi. Voglio dire che comunque ci si sente succubi nostro malgrado di qualcosa a noi estraneo, qualcosa che può essere nella nostra testa ma non ci appartiene. Ed è qui l’errore a mio modo di vedere. Tutte le specie sono diverse, e noi anche lo siamo. Ma pur sempre animali. Ieri sera stavo vedendo in tv la trasmissione di Minoli sull’assedio di Stalingrado. Veniva messo in luce come da entrambe le parti quando la carne è finita si è arrivati al cannibalismo. Lì si è detto “episodi” di cannibalismo, ma io sono convinto che è stato un fenomeno molto più esteso di quanto non si voglia ammettere. Questo solo per dire che l’intonaco culturale che ci dipingiamo addosso non è poi così difficile da scrostare quando le condizioni lo necessitano. E quel che rimane è soltato un mammifero bipede dell’ordine dei primates.

    A presto.

    Luciano

  7. md Says:

    Equivocare è tipico della specie, eh eh!

  8. md Says:

    Però, Luciano, non sempre in situazioni estreme le risposte sono univoche, non sempre cioè si è arrivati al cannibalismo, questo come lo spieghi? Non basta la biologia o la zoologia o l’etologia (che del resto non è che spieghino tutto, e in alcuni casi un bel niente nemmeno delle altre specie…).

  9. Luciano Says:

    Salve.
    Non credo ci sia la possibilità di spiegare in modo univoco questo episodio di cannibalismo. Certo, partendo dal concetto diffusissimo che non si possa mangiare un essere umano proprio perché siamo convinti che solo gli animali si mangiano, si allevano e si posseggono, è facile che questo possa non accadere. E’ altrettanto vero che se le condizioni si fanno estreme (intendo che non ci sia effettivamente via di uscita) di fronte alla propria morte ci può anche stare un pò di carne umana.

    A presto.

    Luciano

  10. md Says:

    sarebbe un bel dilemma per me che son vegetariano…

  11. Aldo Says:

    @Luciano
    Con la frase “animali nonostante … la nostra testa”, volevo solo ribadire che siamo animali a “dispetto” della nostra testa, a “dispetto” delle idee platoniche (e della Bibbia), cioè siamo “animali” con qualche “funzionalità” in più … conseguenza del nostro adattamento all’ambiente. Tesi che mi sembra coincidente con quella che tu sostieni.

  12. MATTIA Says:

    non dipingiamo sun un muro una porta finta potrebbe rivolgersi contro questa azione (non giudichiamoci solo come sembriamo ma come effettivamente siamo

    HA MARIO HO APERTO UN SITO TI DO IL LINK:

    http://www-master-x.blogspot.com/

  13. Lucia Says:

    Eccomi qui! Siamo assolutamente in primo luogo animali! Assolutamente! (secondo me è!) Sono convinta che ogni nostra funzione e facoltà, tutto, abbia una spiegazione biologico-evolutiva.
    Approvo sicuramente l’affermazione di MD fingiamo di essere degli animali speciali, “metafisici” …approvarla certo mi crea un dolore immenso, non lo nego, ciò significa che ogni tensione trascendentale è solo un atto disperato, ma intimamente credo sia così…

  14. anna Says:

    non capisco in che senso “la nostra umanità finisce per farci orrore” e perchè avremmo nostalgia della nostra animalità. Dato che ci chiediamo cosa siamo, perchè saremmo dei nichilisti? e anche bastardi!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: