Aforisma 26

Il pensiero è ciò che più di ogni altra cosa rampolla. Ma il suo appare come un germogliare da sé, non da altro.
Ecco perché Aristotele usa l’espressione “pensiero di pensiero”, noesis noeseos.

Annunci

Tag: ,

7 Risposte to “Aforisma 26”

  1. milena Says:

    Ma se rampolla … e se non è una fontana piazzata nel mezzo di uno stagno isolato dal resto del mondo, allora significa che da qualche parte arriva, da qualcos’altro è mossa.
    Il pensiero è come l’acqua, non sta mai fermo, scorre, trasmuta … a volte trasborda … qualche volta purtroppo fa danni. Ma non ci sarebbe vita senza acqua.

  2. md Says:

    Qual è il più fulmineo spirito dell’inferno? – si chiede Faust nel purtroppo poco noto “Doktor Faust” di Lessing.
    Ciascuno dei sette spiriti risponde “io!”.
    Il fuoco. La peste. La parola. La luce. La vendetta. Il peccato.
    Faust risponde “è qualcosa” al quinto spirito, quello “fulmineo come i pensieri dell’uomo”, anche se replica “Ma non sempre i pensieri degli uomini sono fulminei. Non quando verità e virtù li chiamano: come sono pigri allora!”.
    Ma è solo il settimo spirito a convincerlo, fulmineo “né più né meno della conversione dal bene al male”.
    “Ah! Sei il mio diavolo!” – conclude Faust, cacciando tutti gli altri come lumache…

  3. milena Says:

    Non ho capito la storia del Faust di Lessing, Md.
    Ti dispiacerebbe spiegarmela?
    E soprattutto “chi” ha cacciato tutti gli altri come lumache?

  4. milena Says:

    Non ho capito la storia del Faust di Lessing, Md.
    Ti dispiacerebbe spiegarmela?
    E soprattutto “chi” ha cacciato tutti gli altri come lumache?

  5. md Says:

    @milena: mi è venuto in mente a proposito del rampollare del pensiero e del suo trasmutare di continuo. Mi aveva colpito in quest’opera teatrale di Lessing (che in realtà è solo un abbozzo) la ricerca della fulmineità del mutamento nello spirito umano.
    E’ Faust a cacciare gli altri spiriti.
    Vi è anche un interessante riferimento alla “libidine di troppo sapere”, considerato un pericolo, come anche tu rilevi nel commento.

  6. milena Says:

    Ah bene … se è stato Faust allora non c’è da preoccuparsi … visto che non esiste se non nella nostra mente. Certo che la tua vena tragica però … dev’essere una vena sicula. E le lumache … le lumache vanno lentamente e tornano lentamente, e alla prima pioggia tiepida saranno di nuovo in giro a cercare l’anima gemella – non sai quanto sono libidinose le lumache? oltre al fatto che sono esse stesse appetitose – in senso lato, s’intende (da anni sono iscritta al WWF!)
    Poco fa mi sono ricordata di un’immagine dell’I King (anni fa lo conoscevo quasi a memoria) che recita più o meno così: “Essi vengono e vanno e attingono al pozzo”.
    E il pozzo con l’acqua c’entra eccome, il pozzo come inesauribile fonte di alimento.
    Certo l’importante è che non si secchi e che l’acqua rimanga limpida chiara e pulita.
    Cosa non facile di questi tempi … come l’acqua che viene dal Lambro, e lì sì che è un vero disastro

    E per l’occasione ti invio l’Haiku n. 20, scaturito dalla mia ultima gita ai duemila metri. Spero che ti piaccia.

    20. Sul lago bianco
    cascata d’acqua pura
    fonde il ghiaccio

  7. md Says:

    sì, mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: