Gli eroi son tutti giovani e belli

“Così, disco e vino, siano alla vostra salute”. Sono le parole con cui Francesco Guccini – che oggi compie 70 anni tondi tondi – concludeva la presentazione dell’album Radici, uscito nel 1972. Ho qui davanti a me il disco – un vinile addirittura in due copie, non so bene perché – con quella foto seppia in copertina che ritrae gli antenati dell’autore. All’epoca avevo solo 10 anni, e probabilmente nemmeno sapevo chi fosse Guccini. Ma quando più tardi lo scoprii, queste sette canzoni – alcune interminabili – costituirono per me un vasto e prezioso continente storico ed emotivo da esplorare. La memoria, trasfigurata e filtrata dalla biografia, mi veniva consegnata a piene mani nel modo più generoso e inaspettato. Non ci sarebbe stata parola, verso, sentimento che io non avrei condiviso o nelle quali non mi sarei riconosciuto: ognuna di quelle canzoni, come mappe preziose dell’esistenza, mi avrebbe solcato la pelle e attraversato le viscere, fino a scuotermi e darmi i brividi.
Le cantai e ricantai fino alla spasimo, imparandole a memoria (all’epoca ne avevo parecchia). E quando verso i 17-18 anni decisi che mi sarebbe piaciuto fare il cantautore,  e mi misi a scrivere canzoni impegnate e ricolme di sofferta esistenza, poiché mi dava qualche problema la mia “erre” affetta da rotacismo, mi consolai pensando proprio a Guccini: dopotutto, se lo fanno cantare e gli permettono di incidere dischi con quella erre lì, perché non potrei farlo anch’io?

Ma tornando a Radici, ho davvero difficoltà a scegliere una frase, un’immagine, una canzone come esergo celebrativo adatto all’occasione: la casa sul confine della sera, la ricerca delle tracce e dei segni, il loro misterioso significato; dai miti del passato al più recente mito americano; l’eroe giovane e bello lanciato a bomba contro l’ingiustizia (come il Che, nato anch’egli il 14 giugno!); l’odioso senso di peccato della piccola città di provincia; la tristezza mielosa di un incontro e il cuore di simboli pieno; settembre (il mio) mese del ripensamento, in cui come scintille brucian nel fuoco le possibilità; quella meravigliosa e metafisica immagine amaranto della bambina portoghese che contempla l’oceano; e infine – di nuovo – lo scorrere del tempo, le stagioni e le generazioni che si succedono – diverso tutti gli anni e tutti gli anni uguale, come già era stato detto – e gli occhi del bimbo a chiudere, che guardano cose mai viste.
Ecco caro Francesco, mi piaccion le tue fiabe, raccontamene altre…

Annunci

Tag: , , , , , ,

5 Risposte to “Gli eroi son tutti giovani e belli”

  1. Andrea Says:

    Da “ipocrita uditore” e comunque suo “amico”, mi associo alla celebrazione di Francesco.

  2. Francesco Says:

    “…e il cuore di simboli pieno…”
    quante volte ho pensato con ammirazione a questa frase.
    E quante volte, poiché non è riuscito a concepire qualcosa di altrettanto preciso e poetico, deve essere venuta in mente a qualche psicanalista con problemi di invidia..
    Mi associo anch’io, come Andrea, alla celebrazione di Francesco.

  3. luther Says:

    …i carcerieri di una societa ti impediranno di cercare il sole…
    Poesia in musica…
    Ricordo quando a scuola si cantava “L’avvelenata”…ricordo i cortei di protesta. Oggi i giovani sembrano assopiti, non protestano, non s’indignano piu’…Vabbe’ altri tempi…chissa’ se miglio o peggio di adesso.

  4. maria pia lippolis Says:

    la pietra antica non emette suoni……..le frasi quasi fossimo due vecchi……..per la prima volta vidi quegli specchi……….le cose sognate ora viste……..come in un libro scritto male……….ed io narravo i miei in un solo saluto……come un istante deja viù ombra della gioventù ci circondava la nebbia……..e incontro a noi….tutti gli spiriti del tempo…vivi e freddi…..come fresco vento profumato di tramontana……la bambina portoghese…..la locomotiva………..la bambina portoghese che ferma la locomotiva…..fermati sisifo….salta su…sul mio dorso di pietra ferma…..e non rotolarmi più……con la stessa forza della dinamite….pietra

  5. carla Says:

    pura emozione ricordare queste *radici*…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: