.

Annunci

Tag: , , ,

4 Risposte to “.”

  1. maria pia lippolis Says:

    “I Lager esistono già, ma nessuno vuole ammetterlo, non si riconoscono. La società dello spettacolo è un lager. Ma lì ci sguazza anche la politica. Se si parla di Aushwitz, tutti d’accordo, si parla di lager, individuati e biasimati. Ma se tutto il mondo è uno sterminato lager, come si possono “apprezzare” i piccoli lager parziali? I letti matrimoniali, le cabine elettorali, gli asili nido, gli ospedali, ecc.… ti trovi imbavagliato, se non l’hai già fatto da te, in questa invivibilità della vita. D’attribuirsi in gran parte al regime democratico (demagogico) e alla stampaglia di regime.”(1)
    Carmelo Bene è stato nel pozzo col pipistrello: ricovero coatto nel labirinto psichiatrico, micro-labirinto entro il macro-labirinto demagogico entro il quale viveva.

  2. lucas Says:

    L’unico lager trascendente sarà quello che racchiudi a tutti gli esseri umani.

  3. md Says:

    @lucas: scusa, ma proprio non ho capito il tuo commento…

  4. lucas Says:

    Mi scuso; è un segno del mio stato depressivo, oltre all’italiano da traduttore on-line. Ho preso la parola lager come spazio limitato dove si consuma un annientamento. Ricordando un racconto di P. Dick dove gli extraterrestri ci racchiudono nello spazio, l’universo intero non è più accessibile all’uomo, rimane confinato, così Lui consuma se stesso e la natura che lo circonda, senza andare ‘oltre’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: