Aforisma 29

Ci sono dolori come boli indigeribili. Restano lì bloccati in gola, intangibili allo scorrere del tempo. E forse è bene che sia così.

Annunci

Tag:

4 Risposte to “Aforisma 29”

  1. Paola D. Says:

    Cosa mai ti è successo di così grave?

  2. md Says:

    @Paola D.: l’incontro con il dolore e con la morte è iscritto nelle nostre biografie, ed è uniforme e necessario per tutti gli esseri viventi. A variare sono le loro reazioni emotive (od eventualmente razionali), ed il senso che danno a quell’incontro.

  3. carla Says:

    però sarebbe meglio deglutirli.

  4. maria pia lippolis Says:

    e come dice md dare un senso a quell’incontro…necessario. Perchè se necessario contiene già in sè il suo proprio valore, la sua propria essenza. Certo, trovare una reazione equilibrata, non sempre è possibile, talvolta si oscilla tra ragione e follia…..ma non è forse questo…l’uomo?…e poi si lotta giorno per giorno per giungere a quel giusto mezzo di cui parla Aristotele….senza mai perdere i fili del nostro cammino, e perciò della nostra storia personale (e perciò unica) raccordandola però poi su un piano collettivo( e perciò condivisibile con tutto quanto vi è di umano)….Riprendere e ritessere ogni volta la trama sottile della Vita, di questo libro che si squaderna…strapparne una pagina, cambiarne il destino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: