Aforisma 30

L’infinita cangiante determinazione dell’essere: non trovo migliore definizione per il concetto di bellezza.

Annunci

3 Risposte to “Aforisma 30”

  1. Francesco Says:

    Quando si parla di bellezza non posso fare a meno di pensare, tra le sue possibili declinazioni, alla bellezza femminile. E allora vorrei proporre qualche riflessione in proposito.

    La bellezza di una donna, dice in sostanza un’antropologa di cui non ricordo il nome, attira perché è il segnale della salute. Ed è per questo che l’uomo, che deve generare una razza forte e capace di stare al mondo, viene attratto dalla bellezza.
    Devo confessare che quando ho letto questa spiegazione della bellezza sono rimasto colpito. Anzi di più.. scioccato! Scioccato perché mi è sembrata sostanzialmente condivisibile, e perché d’un colpo mi sono apparse vane tutte le riflessioni che in proposito avevano occupato la mia mente fino a quel momento.
    Domande come “Ma le cose, stanno veramente così?”, Veramente la bellezza può essere ridotta solo a questo?”, “Può avere qualcosa di scientifico l’enunciato di quell’antropologa?”, “Sono le scienze umane veramente scienze?”, “Un enunciato del genere, può essere dimostrato?”, “Non sarà per caso quella spiegazione niente di più che una idea passata per la mente della studiosa (una intuizione, che come tutte le intuizioni andrebbero verificate), che non ha alcun fondamento di scientificità?” hanno cominciato da quel momento a frequentare le mie giornate. Ma il sospetto che si affaccino al solo scopo di mantenere in vita l’idea di bellezza che avevo prima di leggere quella spiegazione è molto forte.
    Insomma, ho molti dubbi.
    So solo, di certo, che nonostante tutte le mie domande non sono riuscito a scacciare completamente dalla mia testa l’idea di quell’antropologa..

  2. Carla Says:

    la descrizione di un diamante!
    🙂
    C.

  3. alberto Says:

    condivido MD. In particolare noto che non hai usato “determinatezza”, che alluderebbe a una perfetta e già-per-sempre compiuta espressione dell’essere;determinazione rende l’idea dello slancio vitale, di un esistere innamorato della vita. (non si può dire “di un esistere innamorato alla vita?”)
    Così la mancanza di determinazione potrebbe essere una buona definizione di brutto, di un brutto che a livello personale vivo con sofferenza, è vita sofferente, ferita.
    Ma riconosco che, a volte, in questa mancanza nascono gli slanci con cui mi supererò con detrminazione. (ma quando mai!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: