Io se fossi Cattelan

Dante Alighieri faceva squadrare “amendue le fiche” dal ladro pistoiese e “bestia” Vanni Fucci, nientemeno che in cospetto della divinità (Inferno, XXV 1-3).
Svariati secoli dopo, Giorgio Gaber della divinità avrebbe voluto assumere addirittura il punto di vista, al fine di fustigare politicanti di destra, di sinistra e di centro.
Oggi – segno dei tempi – c’è il dito di Maurizio Cattelan, quel dito medio che in realtà è il residuo di una mano cui hanno mozzato le altre quattro dita, che oltre che drizzato contro finanzieri e borsaioli, nonché spacciatori globali di crisi – com’è ora in piazza Affari a Milano – mi piacerebbe vedere altrettanto eretto di fronte a… beh la lista è davvero lunga, potenzialmente infinita… si potrebbe cominciare da qualche ministro…

Al ministro La Russa, bombardiere della nazione
Al ministro Tremonti, che reputa un lusso la sicurezza sul lavoro
Al ministro Tremonti, che dice che la cultura non si mangia
Alla ministra Gelmini, che la scuola pubblica se la sta mangiando
Al ministro Maroni, per i Cie-lager
Al ministro Maroni, per discriminazione anti-Rom
Al presidente Sarkozy, per discriminazione anti-Rom
Al presidente Sarkozy, per volersi mangiare le pensioni
Al simbolista sindaco di Adro (di cui non voglio nemmeno conoscere il nome)
Alla famigghia, omertosa e stupratrice
Ai monsignori, con i loro ridicoli vestaglioni e con quel loro peloso gesuitismo “contestuale”
Ai giornalisti manganellatori
E anche ai loro potenti e confindustriali manganellati
A Masi (ma chi cazzo è Masi?) e a tutti gli inguardabili tiggì necrofili di Raiset
Alla Cisl e alla Uil, amiche dei padroni (lo dico e mi firmo)
Ai Taliban e a tutti i barbuti misogini in giro per il mondo
Al tirannico governo cinese (e a tutti gli altri:  la lista è piuttosto lunga)
Ai nazicetnici serbi omofobi e guerrafondai (ci mancavano pure loro)
…….

Poscritto 1. A chi invece aggredisce a pugni e calci il prossimo, o applaude le bare, o passa oltre indifferente, non mostrerei il dito, ma citerei di nuovo il sommo poeta: fatti non foste a viver come bruti / ma per seguir virtute e canoscenza. Per poi volgere loro le spalle, altero e disdegnoso.

Poscritto 2. L’assenza del capo dei ministri citati sopra, si spiega con il suo essere costitutivamente quello stesso gesto che gli si dovrebbe rivolgere. Un dito medio ambulante con i tacchi e il cerone.

Annunci

Tag: , , , , , , ,

3 Risposte to “Io se fossi Cattelan”

  1. Xavier Says:

    Paese brutto e triste il nostro in questo momento (che poi dura ormai da oltre vent’anni) caro m.d., e l’elenco che hai accennato è purtroppo solo la minima parte del tutto. Forse altrove non é proprio meglio,ma consolarsi così non consola proprio per nulla. A furia di propinarci il peggio sono riusciti a farci credere peggio di quanto non siamo, e per giunta ora gli si sta dando una mano a confermarlo. Le dittature moderne si trasformano nei metodi, ma nella sostanza il principio che le sorregge é sempre lo stesso:la pulsione di morte. Brutte le facce, anzi i ceffi in giro che si ispirano, consci o meno, ai modelli della scatola magica: consuma, consuma, consuma fino a consumarti. Tuttavia non é solo per un generico principio di speranza che penso che tutto questo si possa cambiare. C’è altro, e tanto altro, anche se non sembra. Solo una cosa mi rende sempre incredulo ogni volta che ci penso: non avere mai fatto interamente i conti, in questo paese, con il proprio passato. Che allora si ripresenta sempre sotto altra forma: con i tacchi e col cerone suadente, con i ghigni sorridenti o ammonitori, con la brutalità del sempiterno feticcio del “dio lo vuole!”, e tutto l’armamentario della legge del più forte. Avessimo imparato prima a riconoscere le machere, le avremmo tolte subito da quelle facce di morte.

  2. antonio di giorgio Says:

    Ho scoperto per caso questo blog. Passerò piacevoli momenti nella lettura.
    Grz.

  3. luther Says:

    sì md, l’elenco e’ molto lungo…troppo! E’ un’epoca buia ma non dobbiamo permettere ai “barbari” di distruggere tutto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: