10 Risposte to “Narcisismi 3 – Biografie a senso unico”

  1. Paola D. Says:

    Noi tuoi lettori ci concentriamo spesso sui tuoi articolati e sempre convincenti discorsi e trascuriamo le bellissime immagini che ,tanto accuratamente, scegli ad illustrare i tuoi sempre lucidi pensieri.

  2. md Says:

    grazie Paola!
    Devo dire che questa volta ho faticato non poco a trovare l’immagine giusta; non ricordavo affatto quel quadro di Matisse, e sono molto contento di averlo scovato (e che ti piaccia); quello passato a scartabellare monografie e cataloghi di artisti non è, evidentemente, tempo perduto…

  3. xavier Says:

    Puntuale e rigoroso, come sempre! Serpeggia qua e là un senso di sfiducia, o é troppa puntigliosità la mia? Mi piace pensare, comunque, che non tutto sia riconducibile ad una pulsione dell’io senza scampo, a un’autoaffermazione che può anche ammantarsi di nobili intenti, ma che alla fine resta solo atto di “generoso egoismo”. E poi perchè,in fondo,la questione mi pare attenga più al sesso degli angeli che ad altro. In quanto al resto, che ormai non ci si ascolti quasi più è talmente vero che riesco a trascorrere giornate intere senza spiaccicar parola, primo perché mi pare veramente di non aver nulla di interessante da dire, secondo per evitare l’ascolto di altrettante inutili sciocchezze. Il silenzio, quando te lo puoi permettere, é il meglio che ti possa capitare. Un dubbio: forse dovrei piantarla anche di scrivere…

  4. md Says:

    @xavier: sulla penultima frase: pienamente d’accordo; sull’ultima: e perché mai?

  5. xavier Says:

    Solo per poi sentirmi confortare come hai ben fatto tu, caro e paziente amico…

  6. milena Says:

    Ho l’influenza da due settimane, una brutta influenza, ed è forse anche per questo che faccio non poca fatica a capire non solo la parola “narcisismo”, in questo discorso. Tagliato corto, o stemperato tra fumi della mia febbre, non so, come tutte le idee un po’ troppo noir, mi piace poco. La prima cosa che ho pensato, è che questo post sia scaturito da qualche brutto incontro che hai avuto, però forse mi sbaglio. Ma da lì a trarne una regola generale, ce ne vuole … ma forse mi sbaglio di nuovo.
    Anche perché, se vogliamo, un sano narcisismo è anche la condizione indispensabile per fare molte cose, tra le quali scrivere, ma anche per poter amare gli altri … almeno come amiamo noi stessi. Infatti, se non amassimo prima noi stessi, che tipo di amore, cure e attenzioni potremmo dedicare agli altri?
    “Ama il prossimo tuo come te stesso”, per me significa che se non riesci ad amare pienamente te stesso, come uomo libero e non come schiavo, difficilmente potrai amare allo stesso modo gli altri, e se necessario batterti per la loro stessa libertà.
    Certo, bisognerebbe capire dove finisce un sano narcisismo e dove comincia quello malato. Così come mi piacerebbe sapere dove finisce questa influenza.
    Ma se l’eccessivo narcisismo è comunque un male, di cui chi è affetto non sa di esser malato (e forse è per questo che non riesco a capire cosa sia o dove stia il problema) mi sembra anche inutile mettere il dito nella piaga. O sollevare il sospetto che siamo tutti malati di inguaribile narcisismo. Perché detto questo, a chi verrebbe ancora in mente di parlare e con chi, e a quale scopo? O scrivere ancora, e perché? Per mostrare ancora una volta il proprio narcisismo? Mentre per dimostrare di non esserne affetti dovremmo tacere per sempre? Una dimostrazione che però rischierebbe di condurci in breve ad una pace sepolcrale … ante e post litteram.
    Ad ogni modo, preferisco pensare che gli altri siano ben-disposti ad ascoltarmi, almeno quanto lo sono io ad ascoltare loro. Ma anche se mi accorgessi del contrario, servirebbe a poco piangere sul latte versato.
    Del resto c’è di buono che mi mancano le occasioni per infastidire le altrui regali orecchiette con i fatterelli miei. Mi capita più spesso di scriver di o attorno ad essi, questo e vero, senza sapere, per esempio, fino a che punto i miei talvolta estenuanti commenti rappresentino una scocciatura per chi occasionalmente li legge. Ma insomma, se così è, ditelo …

  7. md Says:

    @milena
    no, fortunatamente nessun brutto incontro particolare, solo pacata e smagata osservazione dei comportamenti sociali e, soprattutto, autoosservazione.
    Che non vuol certo dire dedurne una regola generale (a mia preventiva discolpa ho premesso che si trattava di psicologia all’ingrosso).
    L’amor di sé – come amava distinguere quel gran narcisista di Jean-Jacques Rousseau – è buona cosa (oltre che inevitabile biologia), ma la sua perversione (che lui chiamava “amor proprio”) non può che portare danni, talvolta irreversibili. (Dall’ombelico direttamente agli imperi).
    E mi pare che del secondo ce ne sia fin troppo in giro.

    Detto questo, ti auguro naturalmente una pronta e rapida guarigione, tanto più che la primavera (forse) bussa alle porte…

  8. xavier Says:

    Cara Milena, guarisci presto e torna alla carica “più forte e più bella che prìa”. Io non mi incuriosisco degli altrui fatterelli, che poi son quasi sempre gli stessi per tutti, nel bene e nel male, ma ammiro l’ostinazione, quando, com’é ovvio, non é cretineria. Mi piace perché é un tratto di femminile caparbietà e forza d’animo, cosa che che troppo spesso noi uomini narcisi trascuriamo. Questo tuo sentirti così fortemente “essere sociale” a dispetto di tutto, ne é la prova convincente, e supera di gran lunga il disorientamento che ogni tanto provo davanti alle tue “monumentali” dissertazioni. Abbi pazienza: son borbottone da una vita. E mi raccomando: curati bene.

  9. Carla Says:

    hai delle splendide perle all’interno di questa botte, Mario!
    abbiamo in comune parecchio, a partire dall’amore per l’arte e dalla scelta delle opere…

  10. md Says:

    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: