Aforisma 42

L’essere è. Non deve consolare.

Annunci

5 Risposte to “Aforisma 42”

  1. bortocal Says:

    affrontando il problema dal punto di vista empirico, si direbbe tuttavia che l’Essere non è e che il non essere c’è.

    non so se questo sia consolante oppure no, a me lo sembra abbastanza.

  2. egilllarosabianca Says:

    Nessuna cosa é al di fuori dell’essere altrimenti non esisterebbe-
    In disordine:-E’ più semlice immaginare l’infinito, posso vedere la
    fiitezza della mia stanza o di una piazza l’unverso si muove per
    questo é infinito,come la stanza la piazza il nostro cervello-
    Karl Popper paragona Parmenide ad Einstein il tempo si curva,
    sempre circolarità e ancora il prof.Severino siamo contnuti come
    un film su una bobina il tempo e uno soltanto-in disordine ancora:-
    L’essere “il bene il male” Tommaso,-siamo noi incorporei eterni occupiamo un corpo una stella un gatto quello che ho adesso e che sarà ancora qualcosa di diverso- Essere energia positiva negativa ma in movimento Siamo sempre e niente muore niente é
    finito- Immaginare il finito non é facile-
    Egill

  3. egilllarosabianca Says:

    Il Male- Tommaso-
    Egill

  4. Carla Says:

    io sono un’essere, e come tale mi piace poter consolare e sentirmi consolata, a volte.

  5. md Says:

    Sì, ma più dell’essere (che è piuttosto impassibile e tetragono), molto meglio lo fanno le Consolazioni di Liszt…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: