!

Il numeratore delle statistiche di WordPress, in maniera piuttosto asettica e senza scomporsi più di tanto, ha segnato poco fa il raggiungimento delle 500.000 visite al blog dalla sua apertura. Ad essere precisi, il dato che ho registrato alle ore 22.56 era di 500.001 (mi sono perso il numero tondo, un po’ come quando ad una partita di calcio si perde l’unico goal).
I numeri, oltre che oggetti seri (e parecchio filosofici) sono anche dei giocattoli con cui divertirsi. E così, giusto per giocare un po’, mi son messo ad allineare la serie numerica occorsa in questo anno di grazia 2012 (occorrenza del tutto casuale, com’è ovvio che sia):
5 anni di vita del blog
50 del suo autore
e infine questo numero ben poco maneggevole di 500000 passaggi.
Ovvio che non si tratta di mezzo milione di persone passate da queste parti (sarei forse diventato ricco e famoso, altrimenti), visto che i commentatori più affezionati ci tornano più volte (talvolta parecchie) al giorno – tant’è che il numero fatidico è stato raggiunto in anticipo rispetto alle mie previsioni, proprio grazie ai copiosi, forse un po’ scomposti ma pur sempre interessanti interventi ontologici di questi ultimi giorni.
E poi ci sono tutti quelli finiti qui per caso (i veterani del blog ricorderanno forse come nei primi tempi mi divertissi periodicamente a pubblicare le parole-chiave attraverso cui, dai motori di ricerca, La Botte veniva raggiunta, con risultati a dir poco bizzarri, quando non esilaranti).
E c’è un’ultima cosa: mi incuriosiscono (e inquietano) quei dati sugli accessi dai vari paesi del mondo (una recente aggiunta al pacchetto statistiche di wp): sapere ad esempio che nell’ultimo trimestre ho ricevuto 125 visite dagli USA, 28 dal Brasile, 17 dalla Romania, 4 dalla Thailandia, e una persino dalla Guyana francese, mi strabilia anziché no.
Ad ogni modo: un lustro – mezzo secolo – mezzo milione di approdi, sono senz’altro una ragione sufficiente per un ulteriore brindisi (tra l’altro, proprio sabato sera ho pure brindato con gli amici e le amiche del mio gruppo BandaLarga per i 5 anni di attività – guarda alle volte il caso!).
Non mi resta dunque che levare il calice e brindare a voi, innumerevoli amiche e amici virtuali!

Annunci

Tag: , ,

50 Risposte to “!”

  1. bortocal Says:

    congratulazioni, allora: brindo con te. 🙂

  2. md Says:

    grazie bortocal!

  3. xavier Says:

    Inutile dirti che mi associo a Bortocal: è l’occasione giusta, semmai ce ne fosse bisogno, di stappare la bottiglia giusta!

  4. md Says:

    eheh xavier, sarà fatto!

  5. carla Says:

    Lo sai a me cosa prosccupa della cifra?
    il fatto che un buon 50% del tuo tempo lo hai passato qui!
    :-)))

  6. md Says:

    ahah! sì Carla, ne ho passato di tempo qui, ma per fortuna non così tanto… diciamo che, col tempo, mi son fatto accorto e rapido sia nelle risposte che nella scrittura – e poi son diventato anch’io, come gli adolescenti, multitasking… 🙂

  7. sandro Says:

    orco cane!!!

  8. rozmilla Says:

    Sabato sera sono stata anch’io all’auditorium dove ha cantato Mario.
    In una notte che pioveva … e che tirava un forte veento … immaginatevi che grande tormento … no, scherzo, quella era la canzone degli alpini. Invece Mario ha cantato non so dire quante canzoni, canzoni che conosciamo quasi tutti e ci hanno accompagnato nella vita, così che da sabato mi capita di canticchiarne qualcuna. C’era un bel gruppo di musicisti, l’interprete vocale generoso e appassionato, bello l’auditurium e belle persone tranquille e pacifiche. È stata una bella serata. Grazie Mario!

  9. md Says:

    grazie a te cara rozmilla!

  10. egilllarosabianca Says:

    Congratulazioni una cifra che fa pensare appunto-
    Per le visite USA ( escluso persone che con te conversano )credo in parte si tratti di controllare cosa si pensa in giro dico davvero
    Io non scrivo niente di importante e uso italiano eppure le visite
    da Alaska e Nordamerica sono periodiche-
    Eg

  11. md Says:

    grazie Eg!

  12. ornello Says:

    se elimina me , elimina anche Rozmilla e xavier. A questo punto il mio animo si quieta.

  13. xavier Says:

    @ Geometra Ornello
    Ma come, caro fisico, adesso minaccia, insulta? Tutto qui il suo lessico? Stringi stringi, quando non é “VERITA’ “, riduce tutto a rutti e a piscio in testa? Che metafore impressionanti! E in sovrappiù, scopriamo che lei, per sua stessa ammissione, è cattivo, e quindi, di conseguenza, “prega che su internet o in questo blog non trovi riferimenti alla tua persona. Prega”! Che filosofia, che argomentare sottile, che eleganza! E che farà geometra, verrà solo o con i suoi sgherri a darmi l’olio di ricino, o una sonora lezione a suon di manganellate? Intanto che ci pensa, provi almeno a rispondere, se crede, a questa mia curiosità: posto che lei qui si sente bistrattato a torto e svillaneggiato da più parti da una banda di filosofi da cortile, a cui vorrebbe insegnare l’educazione con i suoi eccellenti metodi pedagogici, e poichè alla fine il suo modo di proporsi non ha attecchito granchè in questo modesto consesso, allora, cosa ci é restato a fare così a lungo? Perchè, fiutata l’aria, non se n’è andato subito da un’altra parte, dove avrebbe potuto soddisfare meglio il suo smisurato ego? Le piace il masochismo, oltre al sadismo? Si metta l’animo in pace, vecchio mio, e accetti l’idea di non piacere a tutti (meno male, aggiungo io, ma questo é solo un pensiero ad alta voce), e intanto si consoli pensando alla sua immensa superiorità filosofica. O le piacerebbe anche vederci spedire da qualche parte su un vagone piombato? E si tenga pure indietro i suoi insulti, questi sì, se lo lasci dire, di una banalità sconcertante per un fine pensatore quale crede di essere.

  14. Alessandro Vaglia Says:

    xavier hai visto che cose interessanti che scrive l’ornello sull’altro post ? Sapresti rispondergli ? bah io credo proprio di no , quello lì è molto forte, molto più forte di te credo.

  15. Alessandro Vaglia Says:

    ahahahaha, il povero xavier rimase attonito di fronte al nulla del suo essere…ahahahahahah

  16. Alessandro Vaglia Says:

    … ma xavier, non mi dire che sei obbligato in una camicia di forza, il prodotto di una società che tanto canti di conoscere cosi bene. Sei anche tu un mago da televisione? un cartomante da strapazzo? Di quelli che sbarcano il lunario ma che non durano ? racconti qui , in questo luogo di un Ornello geometra e poi sei geometra ? vedo che non rispondi che la sera, che devi timbrare il cartellino ? Poveretto il nostro geometra che dà del geometra agli altri, povero tapino… su dai non te la prendere, sappi che questo mese mi è toccato pagare 5.136 euro per il bollo auto della mia supercar M5 BMW, macchina che all’anno mi costa fra bollo, assicurazioni, manutenzione e benzina oltre 30.000 euro: 507 kvalli costano al giorno d’oggi, sai , il potere ha il suo prezzo.Ah devi vedere come godo di una goduria e di un riso spasmodico (sai quello che Serra su La Repubblica sbeffeggia sbeffeggiandosi) che solo il poter ti trasmette, quando supero con i miei 4 tubi di scappamento roboanti le Punto e le Ford, quando compaio nei loro specchi retrovisori , il loro impulso è quello di accelerare, creando immani casini nel traffico, o invece quello di annichilirsi in qualche angolo sperduto della carreggiata, ma il non plusultra , beh il massimo è quando li colgo di sorpresa , allora lì vedi tutta la inconsistenza umana, quasi la perdita di controllo delle loro piccole e insignificanti esistenze, che tengono legate a sé come se tenessero davvero ad esistere, poveri xavier.
    Vedi che non tutto il male vien per nuocere ? Quando paghi l’assicurazione della tua auto , ricordati sempre che c’è un Ornello che, ricco, gli tocca di pagare 10 volte tanto. Sappi che ti sono davvero vicino, vedrai che anche tu sarai risarcito da quel vuoto e da quel gorgo che ci porta inderogabilmente tutti alla morte: anche io e gli Agnelli prima o poi dobbiamo subire quello che tu hai subito per un’intera esistenza.Vedrai che al dunque i conti si pareggiano, peccato solo per te che non ci sarai per vederlo questo benedetto conto e così atteso pareggio, non è questo a cui credi ?
    Il tuo carissimo amico di sempre che spera un giorno di rivederti, magari libero da impegni contrattuali a zonzo ancor di buon mattino.

  17. Alessandro Vaglia Says:

    a Serra di La Repubblica dico , che non è per nulla diverso il mio ghigno di vera soddisfazione nel sorpassare quelli come lui, dal suo ghigno nello scrivere di quelli come noi, poiché, per quanto faccia di differenziarsi,per quanto tenti di sorpassarci, tutti gli sforzi che il povero Serra ha fatto per guadagnarsi un minimo di cultura, sono gli stessi sforzi che ha fatto chi ha guadagnato una BMW M5, sforzi atti ad avere il ghigno, sforzi atti a superare lo stato di angoscia.

    Si ride solo dopo che si crede di avere in qualche certo modo assicurato il proprio esistere dal timore e dall’angoscia, si ride quando ci si crede salvi, si ride quando si crede di poter essere salvati, tanto per il mio personaggio in cerca di autore, quanto per il suo.

    Ma io preferisco infinitamente stare con chi supera con una M5 BMW che con chi supera con la presunta cultura, poiché i primi non hanno che la presunzione di superare, i secondi hanno all’opposto la presunzione di essere in qualche certo modo migliori. Converrete con me che è molto più fastidioso un uomo che vi da dello stupido che di un altro che vi superi in autostrada, poiché se non convenite siete alla stregua dei cosiddetti “migliori”.

  18. xavier Says:

    Bah, chi si contenta gode, e allora goda pure, se la fa star così bene zigzagare con la sua megavettura, basta che non causi incidenti. Le confesso che le automobili non mi sono mai piaciute, per cui non ne provo alcuna invidia, nè ammirazione: per me una ferrari e una cinquecento sono ferro e plastica su due ruote e un motore, che servono a spostarsi da un luogo ad un altro, e certamente non uno status symbol da esibizionisti piccolo borghesi. Perché anche in questo, a differenza dei suoi “colleghi” che furono potenti, lei mi sa più di un piccolo pescecane di provincia piuttosto che un industriale in grado di condizionare un intero paese. A ognuno le sue masturbazioni, quindi. La invidierei, o meglio l’ammirerei, se i suoi scritti e quelli dell’Ornello di là mi coinvolgessero e non mi annoiassero, se le sue argomentazioni filosofiche meritassero davvero gli elogi che forse lei si aspetta. Invece, l’unica cosa che mi viene in mente di dirle, dopo quest’ultima sua sparata, é uno degli insulti più cocenti che mai abbia detto a qualcuno: “Paracadutista!”

  19. Alessandro Vaglia Says:

    pof, pof, pof, il pensionato xavier resuscita dalle ceneri, ma, oltre che a dialogare con il sottoscritto e a pisciare nei pannoloni sa fare qualche cosa d’altro? Sa, lei il Xavier, deve sapere che noi paracadutisti, che ci siamo dovuti “salvare”, senza il bisogno del catetere di mamma stato, abbiamo affinato delle tecniche conseguentemente la persecuzione.Lei, per esempio, vedo che a parte questo, il perseguitare, non sa fare altro, non è per caso il padre di Mario ? No, sa perché glie lo dico, perché sono uno stupido e anche paracadutista per giunta, e questo suo modo insistente di darmi contro comincia a farmi sospettare, come quei proiettili sibillini che cercano il tuo cuore… E poi ho notato che quando mi faccio un poco più minaccioso allora tace, come da buon padre apprensivo, ora andrò a leggere cosa diceva a proposito degli auguri che mario fece al padre , per capirci meglio…Poi il Mario che non le dice niente, anche questo è sospettoso, non crede ?

  20. md Says:

    @Alessandro Vaglia: chi sarebbe padre di chi?
    piuttosto comincio a pensare che sia lei a sapere (o presumere) un po’ troppe cose…
    forse se si attiene agli argomenti del blog (con lo stile che crede, naturalmente) è meglio, anche perché diversamente il risultato è che nessuno finirà per leggerla o prenderla sul serio. Ma magari è quel che lei desidera.
    E poi francamente di sapere i fatti suoi (o io di raccontare i miei) crede che importi davvero a qualcuno?
    Se poi il suo è un bisogno impellente di comunicare, beh il mondo è davvero vasto per farlo – qui forse le conviene cambiare passo. Non è certo necessario risultare simpatico e affabile a tutti, anzi! ma magari si faccia qualche domanda sul senso del suo essere qui ed interloquire, visto che intende filosofare – però, la prego, prima di scrivere ci pensi un poco, magari concedendosi il lusso di una passeggiata (a piedi, non certo col suo macchinone), e prima di fare clic ci pensi un altro poco…

  21. Alessandro Vaglia Says:

    lei invece qui cosa fa? non comunica? dica a xavier 1/1000 di ciò che continua a riversare su di me che non sono il provocatore e i miei dubbi cominceranno a sopirsi, intanto anche lei come il Serra non cerchi di distinguersi, qui di migliore ce n’è solo uno… e non è sicuramente lei. Dei suoi consigli non so assolutamente cosa farmene, invece delle indicazioni, quale l’articolo di Severino, si.

  22. Alessandro Vaglia Says:

    … ha visto xavier che tipi strani questi paracadutisti, come animali hanno affinato gli istinti obbligati, quelli necessari, alcuni sociologi li definiscono “rigidi”, èh poveretti, non hanno avuto il tempo per affinare altre buone qualità, loro si devono accontentare di quel poco che madre natura gli ha donato…

  23. md Says:

    @A.V. perché, lei crede che io abbia letto tutti i suoi commenti riga per riga? Guardi, ho una tale capacità di lettura e di interpretazione che mi basta un secondo per capire il senso di quel che uno scrive, soprattutto quando lo fa con la pancia e non con la testa (non è bravo mica solo lei, sa).
    Quindi l’abbandono al suo tristissimo solipsisimo – o, al più, a qualche scambio di battute (credo poco edificante, visti i risultati finora raggiunti) con qualche pietoso commensale del blog.
    Il risultato sarà comunque che chi apre il blog leggerà innanzitutto quel che scrivo e penso io (e chissenefrega se a lei non piace), mentre per raggiungere i suoi sproloqui dovrà faticare non poco…

  24. Alessandro Vaglia Says:

    Voglio, volontà di potenza, sentire dalla sua viva voce le stesse rimostranze , gli stessi insulti che mi ha rivolto , rivolgerli a xavier , che, se non fosse suo padre, uno come lei avrebbe già fermato e rimbrottato da principio, poiché “l’evidenza non ha bisogno di cultura”, vero?… anche quest’ultimo è un passo di Severino. Poi si risparmi le bugie sulle letture, lei mi legge con bramosia, e capisce dove sta la forza, altrimenti non bannerebbe me… quante falsità controvertibili vuole continuare a dire ?

  25. md Says:

    le assicuro che non ho mai letto un suo commento dall’inizio alla fine, a meno che non fosse di 2 o 3 righe – ci creda, si fidi (nemmeno quest’ultimo)

  26. Alessandro Vaglia Says:

    si , anche io le assicuro che non esisto. intanto cominci con Xavier.

  27. md Says:

    non è mica solo lei ad avere un ego smisurato, sa?

  28. Alessandro Vaglia Says:

    si, anche lei fa parte di questo mondo…

  29. md Says:

    tra l’altro quel che intendo respingere decisamente è questo stile chat o facebook che lei ha importato qui – segno, anche questo, di “pancia” e non di “testa” – e su questo non intendo più transigere, quindi adesso chatti pure da solo…

  30. Alessandro Vaglia Says:

    Quando riuscirò a sentire qualche cosa di più di quel … non è mica solo lei ad avere un ego smisurato… che ancora non mi convince, quando fosse la famosa 1 parola su mille che ha scritto a me, ne mancano ancora 999 per il signore importunatore.

  31. Alessandro Vaglia Says:

    poi Md mi tolga una curiosità, quando dice che lei non legge che 2 o 3 righe di quanto scrivo io comincia dall’inizio a leggermi o, come i migliori satana di questa terra, fa tutto dalla fine?No, poiché sull’onda del paradosso , mai avrebbe potuto rispondere come ha risposto se non è satana in persona. ma lei , quando ha studiato filosofia, ha fatto un poco di matematica o di logica ? curiosità, lo riscrivo curiosità così da aiutarla sul fatto delle righe.

  32. xavier Says:

    Ma che sospettoso il nostro paracadutista! E’ vero, per sua stessa ammissione, forse lei é un pochino stupido, ma questo é tipico di ogni fascistoide, e comunque non si butti giù troppo, lo faccia solo con il paracadute e con i suoi amici della folgore, ma non vada a sospettare chissà quali inesistenti parentele su questo blog.Tecniche di sopravvivenza, poi, come avrà notato, le conosciamo bene anche da queste parti se, come avrà notato, ancora ci viene voglia di risponderle. E poi davvero lei a volte si fa minaccioso? Non sapevo. Vuol dire che quel “prega il tuo dio che” etc.etc., o quella storia dell’incontro sotto il lampione alle due di notte, o quel “io sono carttivo” sono davvero parte del suo, diciamo così, modo di ragionare? Un vero Severiniano di ferro dunque! E io che pensavo fossero spacconate da guidatore di suv! Comunque sia, non si inalberi per così poco, e sappia che io non mi diverto affatto ad avercela con lei, anzi, a dirla tutta proprio non ce l’ho per niente, altro che “attaccarla”! Certo,se poi lei ci mette del suo ed ogni intervento che fa é come un invito a nozze per scherzarci sopra, allora veda un po’ lei come regolarsi. Un’ultima ossservazione: forse forse lei é più simpatico quando si arrabbia o vuol fare il livido cattivone, di quando fa il dilettante filosofico: almeno lì vien fuori il suo vero spirito, quel sano odore di casermaggio che fa tanto virile!

  33. Alessandro Vaglia Says:

    “…Tecniche di sopravvivenza, poi, come avrà notato, le conosciamo bene anche da queste parti se, come avrà notato, ancora ci viene voglia di risponderle…” mah, diciamo che sono uno stupido , e allora devo stare molto attento a me stesso, cosa faccio davvero ora… potrebbe essere una trappola, adesso devo davvero stare attento, poiché la convinzione che xavier sia suo padre MD è sempre più forte. Adesso ho un dilemma, non posso davvero più fidarmi solo del mio istinto: o questo signore è il peggiore dei suoi nemici , altrimenti è suo padre. Questa è la logica del braccato. Adesso comincio proprio a capirci qualche cosa… o sbaglio, non in torno al vostro di ambiente e nemmeno intorno al mio, ma a capire con chi ho a che fare, quale il nemico, da dove spara… buoni a nulla, dilettanti del fucile, solo perché qualcuno ve li ha dati in dotazione credete di saper sparare…ratatatatatata. buf, bau bau,, torno al “minchia fritta”, altra espressione per il xavier padre non me ne viene fuori.

  34. xavier Says:

    Sì, l’ho notato che il suo lessico in fatto di insulti, non si spinge più in là di un convenzionale linguaggio da caserma, i cui riferimenti son sempre gli stessi: la minchia, le pippe, i froci, i bocchini, il piscio, la fess’ e sorete, tutti con le loro varianti particolari, e con un unico comune denominatore gli orifizi o gli organi sessuali: La fantasia non brilla e non é mai brillata, né tra gli ufficiali in servizio permanente effettivo o in congedo, nè tra le reclute. Del resto anche le sue metafore di altro genere vengono sempre da lì: “ia logica del braccato”, “il nemico”, “da dove spara”, “dilettanti del fucile”, “ratatata”. Impressionante davvero. Impressionante che lei si sia ridotto così, a veder nemici dappertutto o, ad andar bene, dei competitori a tutti i costi. Vita dura, io credo, anche. se voi dei suv siete temprati a ben altro, immagino. Ma é sempre stato così anche da piccolo?

  35. Alessandro Vaglia Says:

    Mi sta chiedendo forse se ho sempre trattato cosi la miseria quale lei è ? Nooo, non così, il male non è del bambino, il male lo si impara diventando adulti, lei ne è l’esempio, assolutamente incontrovertibile; che lei passi i 60 anni, lo si capisce benissimo dalle sue scoregge malefiche e petulanti senza che mi spedisca una sua foto, e la miseria, quale lei è, di me allora se ne approfittava, quello si, certo oggi lei è perdente con me , ma ho dovuto faticare per questo sa? la gavetta che lei nemmeno può immaginare, con la sua poco fervida immaginazione, all’ombra del profitto per approfittarsene con le sue rutilanti metafisiche marxiane non può giungere ai miei lidi, mi dispiace ma deve accontentarsi dell’insoddisfacente “approfitto”, è il suo destino, poi ora che è anche vecchio, rincoglionito e senza forze è anche poco utile … non si offenda, poiché a me piace la verità , lo sa, ne sono uno sposo… cosa dovrei dire d’altronde, che è giovane, bello, e vigoroso ? che è utile per questa società ? aiuterei solo il suo ego , ma poi ?…

  36. rozmilla Says:

    Ekkekkà! … il pensiero debole di un pensatore forte!

  37. xavier Says:

    Geometra sparafucile (anzi, “giometra”, come si dice in provincia, perché la connotazione del provincialotto col suv e la mania di grandezza paiono abbastanza evidenti). Allora, giometra sparafucile, é davvero proprio quel povero paracadutista che vuol sembrare, nonostante abbia sposato madama verità (che prima o poi le chiederà il divorzio e gli alimenti), perchè alla fine lo sciocco vanesio che si è fatto da sé ha avuto la meglio su ogni altro maldestro tentativo di sembrare intelligente. “La gavetta che lei nemmeno può immaginare”, il “perdente con me”, il “vecchio, rincoglionito, senza forze e anche poco utile”…. che mercanzia da borghese piccolo piccolo, che armamentario da tromboncino da salotto, caro sparafucile, povero diavolo, non bastava l’abituccio da filosofo da operetta costruito con tanta pazienza e nulla credibilità, ora salta fuori anche l’uomo che si è fatto da sè e giudica il mondo. Purtroppo si é fatto di merda, vecchio sparafucile, e chiedo scusa alla merda se l’ho accostata alla sua presunzione di verità: in fondo anche la merda serve a qualcosa,

  38. Ragusano Says:

    …qui er servirla, Il suo pantagruelico amico, e non si incazzi su, che sembrava tenere, sembrava quasi un duro.Per la poca considerazione che di lei avevo, su, non la deluda completamente quella poca fiducia…Tenga duro: come dice,il suo figlioccio, che a sua discolpa ritiene lunghe le mie intelligenti digressioni, vedo che lei invece, come fa il buon becchino, non solo mi gira e rigira, ma ricorda pezzi di mie frasi, debbo essere davvero un incubo per lei… Suvvia, scherzavo, non la cerco mica, si calmi, posi la sua dentiera, apra la finestra se c’è l’ha, prenda una buona boccata di smog in quel lurido tugurio della sua bicocca e facciamo pace, mi scriva finalmente qualche cosa di carino che un secondo dopo la dimentico.

  39. Ragusano Says:

    … Se mai l’ho avuta nei miei pensieri… A proposito, a mia discolpa, quei ce l’ha che diventano c’è l’ha , sono dovuti a sto minchia fritta dell’iPod. E non sobbalzi Xavier, perché metto le minchie fritte come i napoletani il prezzemolo, dappertutto, in fondo sono proprio dappertutto le minchie fritte.

  40. xavier Says:

    Giometra sparafucile, forse finalmente ho trovato qualcosa di carino da dirle, per mettere fine a questo penoso e troppo prolungato battibecco:, del resto i vecchi si stancano in fretta, e io mi sono annoiato non poco, tenendo conto, oltretutto, che il blog non é mio, ma di mio figlio m.d., a sua volta cognato di mio zio, e cugino di filosofiazzero, che qui lo negherà, ma è figlio illegittimo di Luca Ormelli, nonchè, é ormai noto e non svelo nulla di nuovo, amante di Rozmilla e comproprietario del suo cane, che mi pare si chiami Attalo, o Guarneri del Gesù, non ne sono sicuro. A questo punto, quindi, non ho più intenzione di appropriarmi indebitamente di spazi che non mi apprtengono più di tanto. D’ora in avanti “starò sul pezzo” e mi limiterò a interloquire, spero, solo a ragion veduta. Mi saluti cordialmente quindi i suoi camerati della Decima, i suoi compagni di merende paracadutistiche, il meccanico del suo Suv, e tutto l’allegro consesso di tiratori scelti in orbace che l’ammira e la stima. Non mi rimane quindi che congedarmi da lei con quanto di più carino, da lei richiesto, al momento, mi viene in mente: si fotta, caro fascistucolo di provincia, che più di provincia non si può, neanche col candeggio:

  41. Ragusano Says:

    Bravo… Stia sul pezzo si da terminare con questa pubblicità gratuita nei miei confronti, non è assolutamente vero che bisogna seguire il consiglio di Blog di non farsi vedere mai dalle persone a parlare con uno stupido perchè qualcuno potrebbe non notare la differenza, Blog non ha conosciuto Berlusconi e il dominio che ha avuto per 20 anni grazie agli stupidi che credevano di essere intelligenti.

  42. xavier Says:

    “Se grande cacca parla quando vento soffia, parola tutto intorno puzza” (Apache, 1826).

  43. Ragusano Says:

    Ah, una cosa voglio dirle che mi è rimasta impressa dei suoi sproloqui, quando , mi sembra, poiché certamente non faccio una ricerca nelle sue interessanti poste, parlasse di imprenditoria e di provincialismo o localismo, riferendosi ad un diverso valore in quelle imprese cosiddette grandi e che fanno la politica italiana… Quanto si vede che lei ama leggere il sermone domenicale di Sacalfari. Dia retta a me, non sputi nel piatto in cui trova ancora del cibo, lei e la sua pensione, l’ha grazie al 90% delle aziende tanto bistrattate dal suo demiurgo e la sua pochezza. Sciascia diceva del nostro che neppure si può immaginare che una persona combatta per la verità…lo sa vero quanto fu sprezzante il giudizio di Sciascia dello Scalfari ? Sciascia non amava il compromesso a tutti i costi …

  44. Ragusano Says:

    Ha scoreggiato di nuovo, xavier? Non voleva parlare di qualcosa finalmente? Ce la fa per solo un istante a vestire i panni di una persona seria?

  45. xavier Says:

    “Quando tacchino giovane fa verso di vecchia aquila, tutta tribù ride” (Kiowa, 1854).

  46. Ragusano Says:

    No, non ce la fa…buona notte allora a stronzo che galleggia da tacchino giovane.

  47. xavier Says:

    “Stronzo che galleggia non fa danni alle orecchie, tacchino che strepita, sì” (Cheyenne, 1880).

  48. Ragusano Says:

    … Alle orecchie della coscienza, dato che il blog non ha altoparlanti.

  49. NodoGordiano Says:

    Complimentissimi…vi seguo da mesi dal cantuccio in penombra proprio dietro le vostre speculazioni…momenti di riflessione…grazie

  50. md Says:

    grazie!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: