Aforisma 73

È impensabile una filosofia che non faccia i conti con il nulla. Che non se ne imbeva e lo attraversi. Che non parta, cioè, dalla radicale negazione di ogni posizione: de-porre per ri-pro-porre.
La filosofia – tutta – porta in seno la serpe del nichilismo.

Autore: md

Laureatosi in Filosofia all’Università Statale di Milano con la tesi "Il selvaggio, il tempo, la storia: antropologia e politica nell’opera di Jean-Jacques Rousseau" (relatore prof. Renato Pettoello; correlatore prof. Luciano Parinetto), svolge successivamente attività di divulgazione e alfabetizzazione filosofica, organizzando corsi, seminari, incontri pubblici. Nel 1999, insieme a Francesco Muraro, Nicoletta Poidimani e Luciano Parinetto, per le edizioni Punto Rosso pubblica il saggio "Corpi in divenire". Nel 2005 contribuisce alla nascita dell’Associazione Filosofica Noesis. Partecipa quindi a un progetto di “filosofia con i bambini” presso la scuola elementare Manzoni di Rescalda, esperimento tuttora in corso. E’ bibliotecario della Biblioteca comunale di Rescaldina.

16 pensieri riguardo “Aforisma 73”

  1. Grazie per il consiglio Paolo, prenoterò anche quelli…
    intanto sto leggendo La lucina che sto trovando molto interessante…sono arrivata a quando il protagonista ha incontrato il cane silenzioso con le zampe spezzate che lo ha seguito…lo leggo solo alla sera per assaporarlo meglio 🙂

  2. …io, qui sopra, ti ho consigliato dei libri, ma non mi chiamo Paolo.
    Forse pensi a un altro Paolo. Non sono io. Ad ogni modo se vuoi vedere i libri che ti ho consigliato, sono scritti qui di sopra…
    Buona lettura!

  3. a che serve oggi una filosofia se non confuta l’onnipresente Emanuele Severino? è destinata ad una sottocategoria del pensiero debole più ampiamente inteso, quello inconsapevole di sé

  4. Fortunatamente il mondo (e persino la filosofia) sono infinitamente più vasti (e interessanti) della mente di Emanuele Severino. Che resta solo una delle tante relative e prospettivistiche monadi ivi comparse.

  5. mister Fiaschi immagino non aspetti altro che argomentare sulla sua monadologia… peccato che lei non esca mai dalla sua botte

  6. @tautotes: ho detto che non vado su altri siti a discutere questioni poste qui, non che non esco mai dalla Botte. Tra l’altro intendo “uscire” in senso un po’ piú lato di quel che assomiglierebbe ad una fuoriuscita in una stanza chiusa anzichè all’aperto. E da ultimo: che bisogno c’è di aspettare il sig. Fiaschi, non potresti avviare tu la discussione in proposito?

  7. …tutti quelli che si sono provati a “confutare” (se questo verbo ha ancora un significato) il pensiero (cosiddetto) di Severino, hanno fallito miseramente. Uguale a voler confutare la torre di Pisa, per esempio! Io, per quanto mi riguarda a me, non l’ho mai preso sul serio, ce sei o ce fai?, ho sempre pensato, e anche detto, più o meno, o almeno che parlasse come parlano tutti, che le cose, dicesse, le sono così come sono in qualsiasi maniera che fossero da sempre e per sempre e anche peggio, e finito!
    O perché non viene lui nella Botte o in filosofiazzero o a casa mia in Via del Lonchio, 4 Antella (FI) a confutarmi me?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...