Amletismi – 17

Una parte di me è consegnata all’effimero.
Una parte di me anela all’eterno (anche se non sa bene che cosa sia).

Annunci

Tag: ,

3 Risposte to “Amletismi – 17”

  1. KINGO Says:

    Io ho paura della morte e so di essere effimero.
    Qualcuno dice che si vive in eterno nei cuori di chi ci ricorda. E a questo qualcuno io chiedo: cosa ricordi del tuo trisnonno?
    E infine, gli scritti di Dante Alighieri vivono ancora oggi. Ma quanto vivranno ancora? Fino alla fine dell’umanita’? Fino alla fine del Sistema Solare? Sono comunque frazioni di tempo troppo piccole. L’eterno e’ tutta un’altra cosa (anche se nemmeno io so cos’e’).

  2. RobySan Says:

    Not marble, nor the gilded monuments
    Of princes, shall outlive this powerful rhyme;
    But you shall shine more bright in these contents
    Than unswept stone besmear’d with sluttish time.

    When wasteful war shall statues overturn,
    And broils root out the work of masonry,
    Nor Mars his sword nor war’s quick fire shall burn
    The living record of your memory.

    ‘Gainst death and all-oblivious enmity
    Shall you pace forth; your praise shall still find room
    Even in the eyes of all posterity
    That wear this world out to the ending doom.

    So, till the judgment that yourself arise,
    You live in this, and dwell in lover’s eyes.

  3. silvia Says:

    Materialista, non ho mai pensato una qualche coscienza di me medesima sopravviva. Nè genetica, dato che non desidero figli.
    Un giorno, finendo un lampadario appena creato l’ho alzato in controluce e son stata sopraffatta di meraviglia… lì è arrivata un’immagine, di qualcuno che lo tirerà fuori da una cassa in soffitta e guardandolo avrà un “ohh” di meraviglia: questa -ho pensato- sarà la mia eternità. (ora il lampadario è in CostaAzzurra, e non mi resta che augurare alla proprietaria dei nipotini curiosi).
    Penso che molti di noi lascino davvero qualcosa, e se nulla posso ricordare del trisnonno di cui pur porto il nome, alle sorelle della bisnonna tutti i miei amici inviano di certo grati pensieri…ogni volta che addentano i loro dolci leggendari tramandati attraverso le generazioni.
    L’effimero-eterno?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: