Onanontologia

«La fatuità e la noia che invadono ciò che ancor sussiste,
l’indeterminato presentimento di un ignoto, sono segni forieri
di un qualche cosa di diverso che è in marcia» (G.W.F. Hegel)

La filosofia mi è venuta a noia.
L’ontologia, la metafisica mi son venute a noia.
Tutte quelle eiaculazioni mentali prive di orgasmo.
Le domande mi son venute a noia.
Le risposte pure. Ma ce n’è poche serie. Per fortuna.
La scienza e lo scientismo mi son venuti a noia.
Ma l’antiscientismo tronfio di più.
Il relativismo mi è venuto a noia.
L’assolutismo mi era già venuto a noia nell’adolescenza.
Il teismo e l’ateismo.
Le ideologie.
Ma soprattutto la loro morte o assenza.
Per non parlare di chi ne prende le distanze.
L’antropocentrismo mi è venuto a noia.
E tutta la social-doxìa – che dio la stramaledica!
Dio mi è venuto a noia.
La vita e la morte.
Un susseguirsi di noia, paranoia, metànoia.
Gli umani mi son venuti a noia, e specialmente tutti.
I bambini e la loro deificazione.
I vecchi e la loro defecazione.
Io mi son venuto a noia.
La coscienza la scienza la conoscenza la gnosi la gnoseologia l’episteme l’epistemologia l’autocoscienza la percezione l’appercezione la deduzione l’induzione l’abduzione la trascendenza il trascendentale – noia, noia, noia!
Ogni cosa è noia.
L’essere è noia.
Il nulla – che non c’è – è noia.
Il tutto – che forse c’è – è noia.
La Verità è noia – e, soprattutto, Paranoia.
Anche quel che ho scritto fin qui è noia.
Noia di noia.
Autonoia.
Fu la noia a generare tutto questo inutile arrovellarsi. E sarà la noia a ingoiare tutto e pure se stessa.
Noiafagocitatutto.
Ironoia, il male minore.

Autore: md

Laureatosi in Filosofia all’Università Statale di Milano con la tesi "Il selvaggio, il tempo, la storia: antropologia e politica nell’opera di Jean-Jacques Rousseau" (relatore prof. Renato Pettoello; correlatore prof. Luciano Parinetto), svolge successivamente attività di divulgazione e alfabetizzazione filosofica, organizzando corsi, seminari, incontri pubblici. Nel 1999, insieme a Francesco Muraro, Nicoletta Poidimani e Luciano Parinetto, per le edizioni Punto Rosso pubblica il saggio "Corpi in divenire". Nel 2005 contribuisce alla nascita dell’Associazione Filosofica Noesis. Partecipa quindi a un progetto di “filosofia con i bambini” presso la scuola elementare Manzoni di Rescalda, esperimento tuttora in corso. E’ bibliotecario della Biblioteca comunale di Rescaldina.

3 pensieri riguardo “Onanontologia”

  1. Hai ragione. Tutto quel che ci assomiglia ci annoia.
    Una volta rimasi a guardare una gallina nel mio pollaio.La poveretta saltando,cercava di volare.
    L’essere gallina forse le dava noia.
    Anch’io ogni tanto tento di volare per staccarmi dalla noia.
    Qualche volta ci riesco, ma non è merito mio.
    Un caro saluto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: