La mia casa che non è mia

La mia casa ha nome Europa.
Ma anche Sicilia e Monti Nebrodi.
La mia casa è Mediterraneo – e Grecia.
Un po’ Italia – e persino paesi nordici.
La mia casa sono tutte le isole – un po’ più Irlanda che Inghilterra.
La mia casa però è anche il brit-pop.
La mia casa è quella di Goethe, di Spinoza e di Marx.
La mia casa è l’Africa – da dove tutti veniamo.
La mia casa è l’America – dove tutti sognavamo di andare.
La mia casa è l’Oriente – e il sole che vi sorge.
La mia casa è pure questo minuscolo paese a cavallo di tre province, dove il caso mi ha balestrato, e dove vorrei fosse più bello vivere.
La mia casa è il pianeta. E il cosmo gelido, seppur luminoso.
La mia casa sono quelli che amo.
E pure gli altri 7 miliardi.
Ma la mia casa non è mia. È fragile, ed è in affitto. Qualcun altro, prima o poi, l’abiterà dopo di me.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: